FELLINI 100 UN COMPLEANNO LUNGO UN ANNO

A RIMINI LA FESTA CONTINUA
05/10/2020

FELLINI 100

UN COMPLEANNO LUNGO UN ANNO

A RIMINI LA FESTA CONTINUA

 

 

Dante Ferretti, Pupi Avati, Igort, concerti, proiezioni, incontri letterari, mostre e convegni, per continuare a festeggiare nella sua città natale i 100 anni di Federico Fellini. Un programma di eventi ricco di sorprese che accosta, da punti vista differenti, l'arte del grande regista riminese, a partire dalla dimensione del mistero e della trascendenza che ha sempre nutrito il suo cinema e a cui il futuro Museo Fellini dedicherà un'installazione.

 

E i festeggiamenti per il centenario della nascita di Federico Fellini continuano nella sua città natale. Passo dopo passo ci avviciniamo all’evento più importante che chiuderà il compleanno felliniano e culminerà, all’inizio del 2021, nell’inaugurazione del Museo Internazionale Federico Fellini.

Un cartellone che, in soli 2 mesi, accoglierà oltre 25 appuntamenti e che si concentrerà, nel week-end d'avvio, da venerdì 9 a domenica 11 ottobre, su un aspetto ricorrente e potente, ma ancora non pienamente indagato, del cinema di Fellini: la fascinazione per il mistero, l'interrogazione sulla trascendenza, l'attrazione per l'altrove.

 

 

FELLINI ALLA SETTIMA ARTE

 

Si parte venerdì 9 ottobre,con una serie di appuntamenti ospitati all'interno del programma de “La Settima Arte”. Al Cinema Fulgor, alle ore 21,00 sarà proiettato “Federico degli spiriti” di Anselma dell'Olio, documentario che racconta per la prima volta “il mondo non visto”, spirituale e soprannaturale di Federico Fellini, attraverso materiali d’archivio di Rai Teche e Istituto Luce, immagini dei suoi film e interviste esclusive. A raccontare il mondo magico di Fellini tante voci, dalla sua cartomante di fiducia a Terry Gilliam, da Giuditta Mascioscia, la sensitiva amica di Gustavo Rol al regista Damien Chazelle, dai collaboratori e amici più stretti a registi come William Friedkin. Attraverso i materiali d’archivio, le immagini dei suoi film e interviste agli intellettuali che più hanno studiato il suo lavoro, “Fellini degli Spiriti” è un ritratto inedito e intimo del grande regista. Sabato 10 doppio appuntamento. Il primo per ricordare il centenario di un altro protagonista della cultura italiana, Tonino Guerra, amico e collaboratore di Fellini.

Alle ore 16,00 in Cineteca, verrà proiettato il film “Tempo di viaggio” di Andrej Tarkovskij e Tonino Guerra. Il materiale del documentario fu girato mentre Tarkovskij stava preparando Nostalghia con lo sceneggiatore Tonino Guerra. La presentazione avvenne però molto più tardi, al Festival di Cannes, nel maggio 1995, cioè nove anni dopo la morte del regista. Quello presentato nel film è un viaggio inteso come individuazione di ambienti, ma anche come ricerca interiore di entrambi gli artisti. Un'opera che sta a metà strada tra l’esperienza di lavoro e il documentario lirico; fra l’approccio graduale a un progetto ancor vago e la sintesi raggiunta. Il secondo appuntamento, alle 17, al cinema Fulgor, Igort, uno dei più apprezzati fumettisti italiani, direttore di “Linus”, racconterà il “suo” Fellini, una costante presenza ispiratrice, una specie di misterioso amico immaginario, di piccola e famigliare divinità. Una “devozione” che lo ha portato a reinventare, assieme ad altri quattro talentuosi disegnatori (Giorgio Carpinteri, Grazia La Padula, Leila Marzocchi e Andrea Serio), alcune famose locandine felliniane: 5 tavole originali realizzate per il Museo Fellini, nell'anno del Centenario e presentate in anteprima a Rimini. Altri due eventi in programma domenica 11 ottobre: al Cinema Fulgor, alle 17,00 incontro con il tre volte premio Oscar Dante Ferretti. Nel suo Fulgor, il cinema forse più famoso al mondo, nella sala che lui stesso ha contribuito a riportare in vita nel 2018 con i suoi allestimenti romagnol-hollywoodiani, lo scenografo ora di Tim Burton e di Martin Scorsese, ci parlerà del lungo e fortunato sodalizio con Federico Fellini, con il quale ha collaborato in ben cinque film, da Prova d'orchestra (1979) fino all'ultimo, La voce della luna (1990). Alle ore 18,00, in Cineteca, sarà proiettato il documentario realizzato da Francesco Zippel, “Fantastic Mr. Fellini” omaggio di Wes Anderson a uno dei suoi registi preferiti, in occasione del centesimo anniversario della sua nascita. Assieme a Francesco Zippel, il regista americano ha ripercorso alcuni temi a lui cari e al tempo stesso vicini alla poetica di Fellini.

 

 

FELLINI E IL SACRO

 

I tanti e continui riferimenti e citazioni di carattere religioso di cui è pervaso il cinema di Fellini saranno invece illuminati, sabato 10 alle ore 16 al Museo della città, da un convegno dal titolo “Fellini e il Sacro”, organizzato dall’Università Pontificia Salesiana di Roma, dall’Istituto “A. Marvelli” di Rimini e dal Centro Culturale “Paolo VI” di Rimini. A seguire, alle ore 21 al Teatro Galli, Pupi Avati si interrogherà intorno a questo sentimento di empatia e di affezione nei confronti dell'umanità più fragile e sguarnita che sostiene molti personaggi del cinema di Fellini e il suo stesso sguardo. Un dialogo inframmezzato e accompagnato dalle musiche ispirate a Nino Rota eseguite dal giovane e talentuoso violinista, allievo di Ludovico Einaudi, Federico Mecozzi.

 

LA RASSEGNA

 

Martedi 27 ottobre alle ore 21, presso la sala della Cineteca Comunale, prenderà il via una rassegna dedicata a Fellini. Tre film del regista commentati da psicoanalisti della SPI (Società Psicoanalitica Italiana) con il patrocinio del Centro Adriatico di Psicoanalisi e del Centro Psicoanalitico di Bologna. Si parte con “Il Bidone”, si prosegue martedì 3 novembre con “Le tentazioni del Dott. Antonio” e si conclude martedì 10 novembre con “E la nave va”.

 

I LIBRI

 

Una sezione del programma è dedicata alla presentazione di libri e di progetti di ricerca dedicati all'opera di Fellini e alla sua eredità artistica. Il 30 ottobre alle 17,00 in Cineteca, la scrittrice e poetessa riminese Rosita Copioli presenta “Gli occhi di Fellini”. Ad accompagnarla nel racconto Marco Bertozzi, Francesca Fabbri Fellini e Giuseppe Ricci. Lunedì 9 novembre, alle 17,00 Gianfranco Angelucci, scrittore, regista, giornalista, amico e collaboratore del Maestro, presenta il suo “Glossario Felliniano”, introduce l'incontro Nicola Bassano. Giovedì 26 novembre sempre alle 17,00 Annalisa Amadori, Antonio Bagnoli, Vittorio Boarini, Miro Gori e Roberto Grassilli, presentano il volume “Federico Fellini. La vita è sogno, il sogno è vita” a cura di Angelo Battistini, Cinzia Carnevali, Gabriella Vandi. Venerdì 4 dicembre invece, Raffaella Trocchianesi e gli studenti della Scuola del Design del Politecnico di Milano sono i protagonisti dell'incontro “Federico Fellini Carousel: progetti di allestimenti museali e mostre temporanee”.

 

GLI SPETTACOLI

 

Anche il Teatro Galli animerà il suo palcoscenico con alcuni spettacoli ispirati all'arte visionaria di Fellini. Sabato 31 ottobre, nel giorno del 27° anniversario della scomparsa del regista, andrà in scena “Omaggio a Fellini. Le melodie di Nino Rota scritte per Federico Fellini” eseguite da Federico Mondelci & Le Muse Ensemble. Martedì 17 novembre, alle ore 21,00, “Giulietta”, spettacolo di Valter Malosti con Roberta Caronia. Giulietta è l’unica opera narrativa di una certa consistenza pubblicata da Federico Fellini. Un racconto di cui lui stesso suggerì la stampa, in lingua tedesca, per l’editore svizzero Diogenes. Si tratta della prima idea-soggetto di Giulietta degli spiriti: una sorta di film semilavorato. Valter Malosti ha portato in scena nel 2004 la versione teatrale del racconto adattata da Vitaliano Trevisan. Nel centenario della nascita di Fellini, il regista lo riprende affidandolo all’intensa interpretazione di Roberta Caronia. Sabato 12 dicembre alle ore 21,00 “Felliniana, omaggio a Fellini” di Monica Casadei e della Compagnia Artemis Danza sulle musiche di Nino Rota. In un’atmosfera ricca di poesia e sentimento, ma anche di energia e vigore, la danza e il teatro si intrecciano per ricreare il meraviglioso mondo di Fellini.

 

FELLINI AD AMARCORT

 

Amarcort Film Festival, come tutti gli anni, dedica una parte del suo programma a Fellini.

Protagonista della serata del 24 novembre al Cinema Fulgor sarà il fumettista Milo Manara, che alle ore 20,30 ritirerà il premio “Un felliniano nel mondo 2020”. Dall’amicizia tra Manara e Fellini presero vita due capolavori del fumetto mondiale Viaggio a Tulum, edito per la prima volta in sei puntate sul Corriere della Sera nel 1986, e Il viaggio di G. Mastorna detto Fernet, del 1992.

A seguire invece sarà proiettato l'ultimo film del Maestro riminese “La voce della luna”. Mercoledì 25 novembre in cineteca alle ore 18,30 altra proiezione con “Toby Dammit” episodio felliniano del film “Tre passi nel delirio”, sorprendente incursione felliniana nell'universo letterario di Edgar Allan Poe. Sabato 28 novembre alle ore 15,30 in Cineteca l'incontro dedicato a Tonino Guerra e Federico Fellini con la partecipazione di Gianfranco Angelucci e Miro Gori. Alle 18,00 al Cinema Fulgor anteprima riminese del cortometraggio “La Fellinette” di Francesca Fabbri Fellini. Parteciperanno all'evento Ivano Marescotti, Sergio Bustric Bini e il resto del cast.

 

FELLINI JUNIOR

 

Il programma comprende anche una sezione dedicata ai più piccoli chiamata Fellini Junior.

Domenica 25 ottobre alle ore alle ore 17 al Museo della Città presentazione del libro “Federico che mago!” Di Laura Fischetto e Letizia Galli, di seguito inaugurazione, in Sala Pesci, della mostra delle illustrazioni del volume che rimarrà aperta sino al 15 novembre. Saranno tre, invece, i laboratori per bambini dai 6 ai 10 anni,a cura di Elena Moretti e Giuseppe Pecci, e si terranno al Museo della Città in Sala Canepa il 28 ottobre, il 4 novembre e l'11 novembre.

 

 

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria, ad eccezione degli spettacoli del 31 ottobre, 17 novembre e 12 dicembre al Teatro Galli che sono a pagamento.

 

La Settima Arte è organizzata da Confindustria Romagna, Cinema Fulgor e Università Alma Mater Studiorum Bologna. Fellini e il Sacro è organizzato da Istituto di scienze religiose Paolo Marvelli, Centro culturale Paolo VI Rimini e Università Pontificia Salesiana . Amarcort Film Festival è organizzato da SMArt Academy.

Fellini Junior è organizzato da La Bottega Culturale con Coderdojo / Rimini e curato da Ivana Lombardini e Laura Moretti

 

https://www.bibliotecagambalunga.it/nbiprogrammazionecineteca/programmaz...